Prestito d’onore per lavoratori autonomi

I lavoratori autonomi che vogliono mettersi in proprio spesso hanno difficoltà a ottenere un prestito, in quanto non possono contare su un’entrata fissa mensile da poter presentare alla banca come garanzia di affidabilità creditizia. Per riuscire a ottenere comunque un finanziamento queste categorie di professionisti possono ricorrere a un prestito d’onore. Questo prevede delle agevolazioni, mirate a facilitare la richiesta e la restituzione del finanziamento stesso.

Possono accedere al prestito d’onore tutti coloro che vogliono mettersi in proprio, o possiedono già una ditta individuale, la cui residenza è ubicata in una delle Regioni italiane in cui è possibile sottoscrivere tale patto. Nel dettaglio i requisiti fondamentali per ottenere un prestito d’onore sono i seguenti:

      Il richiedente deve avere un’età inferiore ai 35 anni (ma spesso tale soglia si abbassa fino ai 29 o anche meno) e risultare disoccupato da almeno 6 mesi al momento della domanda;

      La ditta a cui sono destinati i fondi non può operare nel settore agricolo – per il quale sono previsti altri prestiti e stanziamenti di fondi, con annesse agevolazioni e misure straordinarie – bensì in quello produttivo o dei servizi;

      Il denaro ricevuto deve essere utilizzato per pagare le fatture dei fornitori, ristrutturare il locale commerciale, comprare attrezzature e pezzi di arredamento, acquistare macchinari o impianti specifici per agevolare il proprietario nel lavoro.

Di solito si possono ottenere fino a poco meno di 30 mila euro, che dovranno essere resi entro 5 anni dal momento dell’erogazione. I tassi di interesse previsti sono agevolati, proprio per aiutare il richiedente a costruirsi un futuro con una spesa minima. Inoltre una parte della cifra è considerata a fondo perduto, ovvero non dovremo restituirla al creditore.

Simili stanziamenti, come accennato sopra, molto spesso vengono elargiti da enti regionali o statali – talvolta anche europei – al fine di sbloccare l’economia e permettere ai giovani di ricavarsi un proprio spazio nel mondo del lavoro. Il prestito d’onore per i giovani lavoratori autonomi è solo uno dei molti finanziamenti che vengono concessi proprio a tale scopo agli under 35. Per saperne di più in merito è possibile informarsi presso il sito sui prestiti per giovani.