I prestiti inpdap: guida completa ai finanziamenti inps inpdap

I prestiti inpdap sono quella tipologia di finanziamenti riservati esclusivamente ad una cerchia ristretta di persone. Questa tipologia di finanziamenti viene elargita direttamente dalle casse dello stato. Il prestito inpdap, in ogni caso, si appoggia ai circuiti interni di banche private ed istituti finanziari nei quali, chi vuole richiedere questa tipologia di finanziamento esclusivo può richiederlo. Esclusivo, abbiamo detto: chi può quindi richiedere un prestito inpdap?

Il prestito inpdap può essere richiesto solamente da chi incassa mensilmente uno stipendio dallo stato. I lavoratori statali e della pubblica istruzione potranno quindi usufruire in toto di questo strumento che permette di avere accesso a numerose agevolazioni. Una di queste è la minore presenza di TAEG e spese accessorie. Un TAEG più basso significa la possibilità di pagare una rata più bassa in quanto gli interessi della banca sulla cifra del prestito saranno minori: in questo modo il costo del prestito subirà un notevole sconto o si potrà ottenere ad un prezzo decisamente conveniente. Più la percentuale del TAEG è bassa, infatti, meno la rata mensile sarà elevata, e meno sarà ingente la cifra complessiva dell’operazione.

Le spese accessorie, invece, sono tutte le spese circostanziali e di gestione che gravano sulle casse dell’istituti bancario e che quest’ultimo fa pagare in parte ai clienti. Sono da considerarsi spese accessorie la gestione degli incontri, il metodo di pagamento, la disponibilità dei consulenti, il coinvolgimento di consulenze esterne e tanto altro. Nel prestito inpdap le spese accessorie sono molto minori rispetto alla media dei prestiti elargiti da istituti privati. 

Il prestito inpdap è un’occasione per chi lavora nell’amministrazione pubblica e ha bisogno di un finanziamento per superare un piccolo momento di difficoltà economica o per poter disporre nell’immediato di una maggiore quantità di denaro per superare difficoltà impreviste. Il prestito inpdap possono ottenerlo solamente i soggetti in che percepiscono uno stipendio dallo stato, quindi anche i pensionati. Chi percepisce pensione è infatti, a tutti gli effetti, un possibile usufruitore del prestito inpdap.

Per poter ottenere il prestito inpdap sarà indispensabile presentare la completa documentazione, la propria busta paga ed il contratto di lavoro a tempo indeterminato: per maggiori informazioni visitare questo link sui prestiti inpdap per i pensionati.